()

Attirare gli anfibi in giardino – predatori di lumache

rane e rospi aiutano a combattere le lumache

Rospi, rane, tritoni e salamandre: quali possiamo vedere in giardino e che ruolo possono avere nella gestione di una popolazione di lumache, in quanto predatori di questi gasteropodi? (E come alternativa ai cosiddetti lumachicidi naturali) Quali pericoli possono incontrare in giardino? Come si progetta e si costruisce il laghetto, passo dopo passo? Come creare rifugi sicuri e freschi per questi anfibi?

In questo articolo cercherò di dare una risposta a queste domande su come gestire lumache e chiocciole in un orto in permacultura.

Se avete scoperto il mio blog, probabilmente siete infastiditi da lumache e chiocciole.

Probabilmente sarete molto interessati alla barriera anti-lumache in rame che ho progettato: la rete anti-lumache.

Ha cambiato tutto per me. Finalmente posso coltivare lattughe, cavoli, fragole e cucurbitacee senza strapparmi i capelli.

Non esitate, è un investimento (il rame è costoso), ma probabilmente risparmierete un sacco di tempo!

Prima di iniziare, se siete interessati, ecco
l’articolo su tutti i predatori di lumache
.

Quali anfibi sono predatori di lumache?

Mentre i girini degli anfibi sono principalmente erbivori, gli adulti sono carnivori. I rospi e le rane, ma anche i meno comuni tritoni e salamandre, si nutrono tutti di lumache e contribuiscono a regolarne attivamente la popolazione in giardino.

I rospi sono in grado di mangiare lumache piuttosto grandi e piccole lumache, mentre rane, tritoni e salamandre sono utili perché mangiano lumache più piccole e le loro uova. Questi anfibi – o batraci – sono molto utili anche per regolare molti altri insetti del giardino. Rospi, rane e tritoni sono attivi soprattutto di notte, così come lumache e chiocciole.

I diversi rospi presenti in Francia :

I rospi aiutano a combattere le lumache

Si trattadel rospo comune(bufo bufo), che si incontra più spesso in giardino.

Ma ci sono più di 500 specie diverse di rospi nel mondo, e più di una dozzina di specie in Francia.

Non è quindi escluso che possiate imbattervi in un rospo di una di queste specie: Alyte accoucheur, Discoglosse corse, Discoglosse peint, Discoglosse sarde, Sonneur à ventre jaune, Crapaud calamite, Crapaud commun, Crapaud épineux, Crapaud vert, Crapaud vert, Bufotes balearicus, Pélobate brun, Pélobate cultripède, ou Pélodyte ponctué. Per una tabella delle diverse specie, cliccare qui la pagina di Wikipedia dedicata agli anfibi.

Rane comuni in giardino

alle rane piace mangiare le lumache

La rana dalle zampe rosse, la rana agile, la rana verde e la raganella verde sono le specie più diffuse in Francia, quindi è molto probabile che le incontriate. Se avete avvistato una rana che non appartiene a nessuna di queste specie, potete provare a trovarla tramite questa pagina di Wikipedia dedicata.

 

 

Tritoni

Ai tritoni piace mangiare le lumache

In Francia esistono 5 specie di tritoni che, a seconda del luogo in cui vivete, potete incontrare nel vostro giardino: il tritone marmorizzato, il tritone crestato, il tritone punteggiato, il tritone alpino e il tritone palmato. Per maggiori informazioni su di loro e per identificare un esemplare, vi consiglio di andare al link che ho citato nel paragrafo precedente.

 

Salamandre

la salamandra è un predatore di lumache

Nel giardino si possono incontrare diverse specie di salamandra, a seconda della regione in cui si vive: la salamandra comune, la salamandra alpina, la salamandra corsa e la salamandra di Lanza. Per identificare un esemplare, consiglio la stessa pagina di Wikipedia di cui sopra.

Se avete la fortuna di avere tritoni e salamandre nel vostro giardino, spesso è segno di una biodiversità molto ricca e di un ambiente ben conservato. Un giardino che rispetta i principi della permacultura è normalmente adatto a ospitarli, ma lo spiegheremo più avanti.

 

 

Come attirare gli anfibi in giardino?

 

Per attirare gli anfibi nel vostro giardino, in modo che possano aiutarvi a combattere le lumache, dovrete progettare il vostro giardino per loro, eliminando eventuali pericoli, creando un terreno adatto alla riproduzione (laghetto) e creando piccole aree dove questi anfibi possano trovare riparo.

 

Aree di rischio

una scala nel seminterrato è pericolosa per gli anfibi

Fate attenzione se avete delle scale nel seminterrato o se il vostro giardino è vicino a una strada.

Nel primo caso, se gli anfibi scendono per caso, vi rimangono intrappolati e, senza acqua né cibo, si seccano rapidamente e muoiono. Se possibile, posizionate qualcosa in mezzo alla strada che funga da barriera bassa e rimovibile per impedire il passaggio. In fondo alle scale potete anche collocare piccoli contenitori di acqua e cibo di emergenza, in modo che possano sopravvivere fino a quando non li vedrete.

Se il vostro giardino è vicino a una strada, la soluzione più efficace è quella di sbarrare i passaggi che vi conducono. Un filo di ferro può fare al caso vostro.

 

Predatori domestici

i gatti sono pericolosi per rane e rospi

Prendetevi cura anche dei vostri cani e gatti, se ne avete. Questi – soprattutto i gatti – possono spesso disturbarli, ma soprattutto ucciderli giocando con loro. E anche per loro può essere fatale: le salamandre e alcuni rospi hanno ghiandole che rilasciano tossine dalla pelle in caso di attacco. Nel migliore dei casi, rilascia un forte sapore amaro, nel peggiore può ucciderli.

 

 

Pesticidi e lumachicidi

i pesticidi sono dannosi per gli anfibi

L’uso di pesticidi può spesso rivelarsi fatale per gli anfibi. Questo tipo di trattamento dovrebbe essere evitato se non si vuole distruggere la biodiversità nel suo complesso. In ogni caso, se si pratica il giardinaggio secondo i principi della permacultura, la questione non si pone nemmeno.

Dovreste anche evitare i pellet per lumache (naturali o meno), che hanno un effetto sui loro predatori: mi riferisco in particolare ai pellet per lumache e alle trappole per la birra. Il perché è riportato alla fine di questo articolo.

 

Come creare uno stagno per la riproduzione e l’insediamento a lungo termine degli anfibi

creare uno stagno in permacultura per ospitare le rane

Gli anfibi nascono e crescono in acqua. Da adulti, le rane, i tritoni e le salamandre hanno ancora bisogno di una pozza d’acqua per evitare che si secchino, mentre i rospi ne hanno meno bisogno: un luogo umido e ombreggiato è quello che fa per loro (anche se hanno bisogno di una pozza d’acqua per riprodursi).

Se non avete una fonte d’acqua naturale in casa, creare uno stagno è il modo migliore per attirare tutte queste piccole creature nel vostro giardino.

 

Dove dovrebbe essere ubicato il laghetto?

Se possibile, il laghetto dovrebbe essere costruito leggermente al di sotto dell’appezzamento (per favorire il deflusso dell’acqua verso di esso quando piove), in un’area pianeggiante, aperta e ben illuminata. Vi consiglio di tracciare i contorni del vostro laghetto prima di iniziare a scavare.

 

Il design della banca

Durante il Quando progettate il vostro laghetto, c’è una regola da seguire assolutamente se volete dare il benvenuto a rane, rospi, tritoni e salamandre: almeno un terzo della sponda dovrebbe essere in leggera pendenza, per renderla accessibile a questi anfibi.

 

Quanto deve essere profondo il laghetto?

Lo stagno deve avere una profondità di almeno 1,20 metri, per evitare che si ghiacci durante i mesi invernali: alcuni anfibi possono rimanere nello stagno durante questa stagione. Se vivete a un’altitudine piuttosto elevata, una profondità di 1,5 metri è più prudente.

 

Come si scava e si sigilla il laghetto?

A seconda delle dimensioni del laghetto che volete scavare, potete farlo con una pala e le vostre mani, oppure noleggiare una piccola ruspa per la giornata, che vi sarà di grande aiuto.

Per rendere il laghetto impermeabile, è necessario uno speciale rivestimento impermeabile, reperibile nella maggior parte dei negozi di bricolage. Se avete un terreno eccezionalmente argilloso (argilla bentonitica in particolare, che ha le migliori qualità impermeabilizzanti), si può provare senza il telo, bagnando e compattando bene il terreno sul fondo e sui bordi prima, ed eliminando eventuali elementi grossolani. Ma è probabile che la perdita di acqua sia comunque maggiore.

 

Quali piante scegliere per il vostro laghetto e come installarle?

La pondweed è una pianta da piantare in uno stagno

La presenza di piante intorno – e dentro – il vostro laghetto è essenziale per lo sviluppo della vita intorno a questa pozza d’acqua. Permettono lo sviluppo della microfauna, che attira la macrofauna, e i predatori delle lumache (rane, rospi, tritoni e salamandre) si divertono un mondo (sono particolarmente ghiotti di alcuni piccoli invertebrati che compongono la macrofauna).

Queste piante sono anche luoghi di deposizione delle uova molto popolari per gli anfibi.

Le piante più adatte da piantare con un laghetto sono: giunco, canna, typha e glicine, soprattutto per le chiatte, nonché alghe e ninfee per l’interno del laghetto. Potete trovare queste piante nella maggior parte dei grandi centri di giardinaggio.

L’installazione di piante da riva è abbastanza semplice, poiché il terreno è direttamente accessibile. Per gli impianti “a tutta acqua”, esistono due soluzioni:

  • Prima di arginare l’acqua, posizionare uno strato di 20 cm di terra ricca sopra il telo o lo strato di argilla.
  • Oppure lasciate le piante in vaso sul fondo del laghetto, ma assicuratevi che la pianta sia abbastanza grande da catturare la luce a filo o fuori dall’acqua.

 

 

È meglio installare una pompa di filtraggio o semplicemente far circolare l’acqua?

Gli anfibi preferiscono corpi d’acqua che non si muovono e l’acqua non ha bisogno di essere filtrata: al contrario, molti piccoli organismi rischierebbero di scomparire dal sistema dello stagno. In questo caso, è meglio non utilizzare una pompa di filtraggio o far circolare l’acqua.

 

L’accoglienza dei pesci danneggia la presenza degli anfibi?

I guppy mangiano le zanzare in uno stagno

Sì, per la maggior parte: i pesci rossi e le carpe koi mangiano le uova e i girini degli anfibi. È meglio evitare di introdurli nello stagno se si vuole che i batraci si stabiliscano nel giardino a lungo termine e se si vuole che ci aiutino a regolare la popolazione di gasteropodi presenti. Potete comunque provare a metterci dei guppy, che non possono mangiare la maggior parte dei girini (tranne quelli più piccoli) e che in seguito saranno addirittura preda delle rane. In ogni caso, come i guppy e altri pesci, i girini si nutrono di larve di zanzara!

Robin

Come appassionato coltivatore sperimentale di ortaggi, ho avuto enormi problemi con le lumache durante i miei primi 2 anni di coltivazione di ortaggi;

Niente (gusci d’uovo, cenere, ecc.) sembraba funzionare…

Mentre, se dovessimo credere a Internet, tutti avrebbe dovuto funzionare…

Insomma, di fronte a un evidente problema di disinformazione, ho deciso di passare all’azione: ho testato tutte le famose “barriere anti-lumache”, in modo da avere le idee chiare e sapere cosa fare;

Ho filmato i miei (13) test (che, in francese)

I risultati sono stati chiarissimi : niente è riuscito a bloccare efficacemente il cammino di lumache e chiocciole, tranne che per :

Acqua, utilizzabile con tranci di almeno 5 cm di profondità e 10 cm di larghezza;

Rame, se utilizzato in verticale, se la sua altezza è di almeno 7 cm

Così ho provato diverse barriere a base di rame per proteggere il mio orto;

Dopo una dozzina di test, è nata la “barriera miracolosa”. : rete per lumache, che ha salvato la mia motivazione a continuare il mio orto.

 

Ha funzionato così bene che ho pensato di renderlo disponibile a tutti;

E ora, dopo aver intrapreso questa avventura imprenditoriale, la rete anti-lumache è disponibile per la vendita!

Per saperne di più, cliccate qui, e testarlo per 30 giorni a casa.

rete per lumache di rame

La rete anti-luce: Finalmente la pace con le lumache.

Già 800 reti adottate!

Creare aree di rifugio e protezione per gli anfibi predatori.

 

La disposizione generale del giardino

un giardino fiorito attira gli anfibi mangiatori di lumache

Come per la maggior parte degli animali e degli insetti utili, la prima cosa da fare è tagliare meno le siepi e il prato, raccogliere meno foglie morte… in breve, lasciare che la vita in giardino faccia il suo corso. Gli anfibi amano trovare angoli riparati dove potersi nascondere e mantenere il fresco, attirando in particolare gli insetti, che sono il loro cibo preferito.

È possibile piantare un prato fiorito, che attirerà una serie di insetti molto apprezzati dagli anfibi.

Si possono anche installare piccole luci da giardino a livello del suolo per attirare falene e altri insetti notturni, di cui rospi e rane saranno felici di cibarsi.

 

Creare nascondigli per gli anfibi

un mucchio di pietre offre un riparo sufficiente per gli anfibi mangiatori di lumache

Oltre allo stagno, è importante creare dei rifugi dove rane, rospi, tritoni e salamandre possano stare al sicuro e al fresco.

Per i rospi, che non sono troppo esigenti, un semplice vaso di terracotta capovolto (ma lasciando un’apertura) andrà benissimo. Altrimenti, in generale, un grande mucchio di rami, un mucchio di foglie morte, un mucchio di tronchi o un mucchio di pietre sono molto apprezzati dagli anfibi. Si può anche costruire un cairn, che sarà particolarmente apprezzato e tratterrà molto bene l’umidità. Per farlo, scavate una buca di circa 1 metro di lato e 20 centimetri di profondità. Poi riempitelo di terriccio sabbioso. Infine, assemblare il cairn, posizionando il maggior numero possibile di pietre, idealmente alte da 1 m a 1,5 m. Giocate con le dimensioni delle pietre per creare numerosi nascondigli di varie dimensioni, per la gioia di rospi, rane, tritoni e salamandre grandi e piccole! Costruite il cairn proprio accanto al vostro laghetto e il cacofono sarà la testimonianza della loro gioia!

 

 

Conclusione:

le rane sono predatrici di lumache

Gli anfibi, come avete visto nei video che ho allegato all’articolo, sono buoni alleati nella gestione delle lumache in giardino, in quanto predatori naturali delle lumache.

Per accoglierli, dovrete eliminare tutti i pericoli e creare spazi adeguati, il che significa creare un laghetto e nascondigli sicuri e freschi!

Se pensate che l’accoglienza degli anfibi non sia sufficiente a tenere sotto controllo il problema delle lumache o delle chiocciole nell’orto, sul mio sito potete trovare tutti i metodi esistenti per gestire responsabilmente i gasteropodi nell’orto, senza dimenticare il ruolo essenziale che svolgono!

 

Il riccio

 

 

 

Nematodi

 

 

 

 

Coleoptera carabidae

Nog beter ! Adopteer koperen slacken netten.

Dit is de koperen barrière die ik heb ontworpen na mijn vele tests met slakkenbarrières;

Ik heb het succes van mijn kool, salades, aardbeien en cucurbitaceae aan hem te danken;

Klik op deze knop voor meer informatie:

Quanto è stato utile questo post?

Cliccate su una stella per valutarla!

Valutazione media / 5. Conteggio dei voti:

Nessun voto per ora! Sii il primo a valutare questo post.

Ci dispiace che questo post non sia stato utile per voi!

Miglioriamo questo post!

Ci dite come possiamo migliorare questo post?

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *